Regione, la Commissione Sanità accoglie Anpas Sicilia e la ringrazia

di Giovanni Albanese

Nella giornata di ieri il presidente regionale di Anpas Sicilia Lorenzo Colaleo è stato ricevuto in audizione dalla Commissione Sanità della Regione Sicilia, presieduta dall'onorevole Giuseppe Digiacomo. Il massimo rappresentante delle pubbliche assistenze siciliane ha rappresentato le criticità che le associazioni di volontariato riscontrano quotidianamente nel garantire con il massimo della formazione i servizi di eccedenze 118 e trasporto dializzati.

Se nella prima continuano si deve ancora cercare l'equilibrio ideale per ammortizzare i costi di gestione alti da parte della Regione e garantire al tempo stesso le condizioni minime di servizio ai volontari, nel caso dei dializzati si continua a vivere una situazione surreale di fronte alle diverse interpretazioni delle aziende ospedaliere provinciali nell'interpretare l'ultimo decreto legge che non ammette liberi arbitri circa affidamenti dei pazienti e rimborsi spese. Proprio su questi aspetti si sono fermate le attenzioni dei componenti della commissione, di fresco insediamento e per questo ancora all'oscuro di molti aspetti.

"Anpas Sicilia non vuole fare altro che appellarsi alla legalità, aspetto che c'ha legato sin da subito a questo governo regionale al quale chiediamo di risolvere le problematiche che continuano a presentarsi nel quotidiano sui territori locali - spiega il presidente regionale di Anpas Sicilia -. Sono rimasto soddisfatto per l'interesse mostrato da tutti i componenti della Commissione regionale alla Sanità nel risolvere questi problemi, al fine di mettere nelle condizioni le nostre pubbliche assistenze di garantire al meglio i servizi per la popolazione. Le associazioni, quelle vere come quelle che rappresento come presidente regionale di Anpas, possono e devono essere una risorsa per le istituzioni".

La Commissione ha ringraziato e rinnovato l'appuntamento con il presidente di Anpas Sicilia a un altro incontro che si terrà subito dopo Pasqua, al fine di trovare le prime soluzioni ai problemi sollevati.

Intanto giovedì 25 marzo si terrà in Regione il tavolo tecnico delle eccedenze 118.