Fiera di Sant'Orso ad Aosta

 di Romuald Desandré

Aria di neve stamane all'inizio della 1012ema edizione della Fiera di Sant'Orso ad Aosta. Un alto flusso di visitatori ha animato, sin dalle prime ore della mattina, le vie del centro storico di Aosta tra oltre mille banchetti di Alcuni volontari della CRI artigiani del legno, cuoio, ferro battuto e pietra ollare. Le origini dell Fiera riportano all'alto medioevo quando Orso, sacerdote di Aosta inizio a donare agli indigenti i "sabot", tipici zoccoli in legno, all'uscita delle funzioni religiose.
La Fiera raccoglie mediamente 100.000 visitatori a cavallo del 30 e 31 gennaio di ogni anno, la macchina dei soccorsi deve essere efficiente e ben oliata, a tal proposito la squadra gestita dall'Azienda USL Valle d'Aosta ha posizionato un'ambulanza Anpas un Posto Medico Avanzato in centro città, dove si alternano, coordinati dal Direttore Sanitario e dalla Coordinatrice Infermieristica, diversi medici, infermieri, soccoritori professionisti e soccorritori volontari.
Il volontariato, rappresentato dalla Federazione Regionale delle Organizzazioni di Volontariato del Soccorso della Valle d'Aosta con 80 volontari e 5 ambulanze e dalla Croce Rossa Italiana con 73 volontari e 3 ambulanze.