Allerta maltempo della Protezione Civile

 Il Dipartimento, in accordo con le strutture regionali di protezione civile, prosegue il monitoraggio costante della situazione di maltempo che da tre giorni sta attraversando tutta l’Italia.

L’avviso di avverse condizioni meteorologiche, emesso ieri 27 ottobre dal Centro Funzionale Centrale del Dipartimento, segnala rovesci a carattere temporalesco dal nord al centro della Penisola – sui settori tirrenici del Lazio e sul Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino, Emilia-Romagna e Lazio – con quantitativi cumulati moderati su Campania, Basilicata tirrenica, Calabria settentrionale e sulle due isole maggiori.

Previsti venti di burrasca, anche forte, da nord a sud e sulle isole. Sono attese nevicate sui settori alpini e prealpini, sull’Appennino settentrionale, nell’entroterra ligure al di sopra dei 500- 700 metri e a quote più basse sul Piemonte.

Dal territorio. Sono state segnalate criticità dalla Sale Operative della Regione Lombardia e della Regione Campania, in particolare a seguito dei diffusi allagamenti nelle zone del bergamasco, del varesotto, della Valtellina - e nei comuni di Sapri e Monte Corvino in provincia di Salerno. Abbondanti le precipitazioni e i conseguenti allagamenti segnalati dalla Regione Basilicata. In Liguria al momento non si riscontrano precipitazioni, ma la costa di Imperia è interessata da mareggiate.

Viabilità. Sulla A26, tra lo svincolo A26 – A28 e lo svincolo Baveno e sul traforo del Monte Bianco, è in vigore il codice giallo per la presenza di precipitazioni nevose. In Provincia di Rieti, sulla SS Salaria, sono segnalati allagamenti tra il Km 70 e 75, con deviazione del traffico.

Collegamenti marittimi. Il Comando Generale della Capitaneria di Porto segnala la sospensione di alcuni collegamenti marittimi a causa delle difficili condizioni meteorologiche.
Nell’arcipelago di La Maddalena, sono attualmente sospesi il regolare servizio di linea di La Maddalena – Palau e la corsa S. Teresa di Gallura – Bonifacio in entrambe le direzioni. In Sicilia sono sospese la linea Trapani – Isole Egadi e la corsa Palermo – Ustica.
In Toscana e Campania, a causa dei venti, si confermano fenomeni di mare mosso che ostacolano la regolare navigazione delle imbarcazioni più piccole.