Barcellona Pozzo di Gotto, Muoviti! con i volontari e le volontarie Anpas Sicilia

40 volontari formati per il montaggio della tensostruttura, 30 per il modulo “Essere Anpas”, 20 per “BLSD, 20 per “gestione mensa”, 30 per rischio sismico e 30 hanno partecipato alle lezioni con i funzionari del dipartimento regionale di protezione civile, 15 formati per l’antincendio e 15 per la comunicazione Anpas.
Questi alcuni dei numeri dei 3 giorni di “Muoviti! 1 corso formativo Anpas Sicilia” che si è tenuto a Barcellona Pozzo di Gotto coinvolgendo i volontari e le volontarie delle pubbliche assistenze siciliane, organizzato dal coordinamento provinciale Anpas di Messina con la collaborazione del comitato regionale.
Per Lorenzo Colaleo, presidente Anpas Sicilia: «Muoviti per noi è stata una sperimentazione che possiamo dire ben riuscita. Volevamo dare una scossa al movimento, fare uscire i volontari e le volontarie dalle loro associazioni per farli incontrare, conoscere, confrontare e formarsi. Per questo abbiamo preferito un campo tendato ai soliti corsi di formazione. Per noi è stato importante anche il coinvolgimento dei cittadini, abbiamo la necessità di contaminare le nostre comunità per farle diventare luoghi di cittadinanza attiva.»
Proprio per questi motivi sono stati pensati due momenti con i cittadini di Barcellona Pozzo di Gotto e di Castroreale (ME) a cui il coordinamento provinciale Anpas di Messina ha voluto donare un defibrillatore.
«Sapevamo che Castroreale fosse in difficoltà da quando è stata cancellata la postazione 118 e così abbiamo deciso di donare il defibrillatore e di fare dei corsi di primo soccorso - ha dichiarato Sebastiano Lucà, coordinatore provinciale Anpas Messina - i momenti di piazza sono stati apprezzati e molti si sono avvicinati per provare le manovre sui manichini. Se tutti sapessimo cosa fare in caso di arresto cardiaco potremmo salvare molte più vite umane».
Le lezioni ai volontari e alle volontarie sono state tenute oltre che da formatori del centro di formazione Anpas Sicilia anche dai funzionari dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e da quelli del dipartimento regionale di protezione civile.
“Muoviti!” è servito a scoprire la rete, capire meglio Anpas e sentire la responsabilità della sua storia e dei suoi valori ma anche ad aprirsi all’esterno e fare conoscere le pubbliche assistenze ai cittadini di Barcellona Pozzo di Gotto e Castroreale.
«Stiamo pensando alla seconda edizione per il prossimo anno, sono già arrivate candidature da altre province.», ha concluso Lorenzo Colaleo.

Muoviti - 1° campo formativo Anpas Sicilia