Visita del Papa in Sicilia, l’impegno dei volontari Anpas

 La visita di Papa Francesco, prima a Piazza Armerina (En) e poi a Palermo, ha visto l’impegno dei volontari delle pubbliche assistenze siciliane.
A Piazza Armerina con 5 ambulanze di rianimazione, un posto medico avanzato, 25 soccorritori a piedi, 23 volontari nelle squadre logistiche di protezione civile.
70, invece, i soccorritori a piedi a Palermo, con 10 ambulanze, 2 posti medici avanzati e 8 volontari con tenda nbcr (nucleare, biologico, chimico e radiologico).
«Siamo soddisfatti soprattutto perché ci viene riconosciuto un ruolo importante all’interno del volontariato siciliano - dichiara Lorenzo Colaleo, presidente Anpas Sicilia - abbiamo partecipato al coordinamento sanitario insieme alle altre sigle e siamo stati coinvolti nell’organizzazione dell’evento. Grazie ai nostri volontari che anche questa volta hanno risposto numerosi.»
In totale sono 165 volontari di 16 Pubbliche assistenze Anpas (Plutia Emergenza, Club radio CB, Associazione Agira, Vos Cerami, Ente corpo volontari Enna, Sicilia Emergenza, Croce Bianca Catania, Caltagirone soccorso,  San Giuseppe onlus, Le Ali, Uges Sos, Avisp Prizzi, Paim Petralia Sottana, Il soccorso Trapani, Paceco soccorso, Alcamo soccorso, Pegaso Messina onlus).
A Piazza Armerina il Papa farà una breve visita in piazza Falcone Borsellino, a Palermo si fermerà al foro italico, alla missione di speranza e carità, alla chiesa di San Gaetano a Brancaccio, in Cattedrale e infine in piazza Politeama dove incontrerà i giovani.
Un evento che richiama migliaia di fedeli da tutta la Sicilia.
Tra i volontari Anpas anche personale medico e infermieristico.