"Ognuno ha bisogno del proprio simile": il video documentario di Anpas

 "Ognuno ha bisogno del proprio simile", il video documentario prodotto da Anpas nazionale e Anpas Sicilia che racconta Gibellina e quello che resta delle zone colpite dal terremoto del 15 gennaio 1968. 

A guidare il racconto Giuseppe Aceto, soccorritore e sopravvissuto al terremoto di Gibellina e presidente della pubblica assistenza Anpas Il soccorso di Trapani. 
Dal terremptp la voglia di donare la propria vita al volontariato e la decisione di fondare una pubblica assistenza perché, appunto, "ognuno ha bisogno del proprio simile" e perché "da soli non c'è speranza di sopravvivenza". 

Sinossi e scheda tecnica

Il Belice cinquant’anni dopo il terremoto. I ricordi, le emozioni, le storie, gli episodi vissuti da Giuseppe Aceto, all’epoca Guardia di Pubblica di sicurezza, sopravvissuto alla scossa del 15 gennaio, diventato soccorritore e oggi presidente della pubblica assistenza Anpas Il soccorso di Trapani. “Ero arrivato nelle zone colpite dal terremoto inviato dal Questore, incaricato di foto-documentare l’accaduto, non si era ancora a conoscenza della reale situazione in merito a danni a persone o cose”. Da qui inizia l’avventura di Giuseppe e il suo sguardo su ciò che resta di Gibellina nel cretto di Burri (o cretto di Gibellina) realizzato da Alberto Burri tra il 1984 e il 1989 nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina, completamente distrutta dal terremoto del 1968. A Gibellina si aggiunge la vista di Poggioreale fino alla pubblica assistenza Il Soccorso di Trapani.

Ognuno ha bisono del proprio simile. Un documentario di Anpas
Durata: 10 minuti
Produzione: Anpas, in collaborazione con Anpas Sicilia e la pubblica assistenza Il Soccorso di Trapani.
Immagini: Andrea Cavazzuti
Assistente produzione: Miriam Colaleo
Musiche: Aa Vv

Le foto del backstage sul canale Flickr di Anpas nazionale