"Anch'io sono la protezione civile", l'esperienza di Maria

Le emozioni di Maria che ha 15 anni e per il primo anno ha partecipato al campo scuola "Anch'io sono la protezione civile" a Enna con la pubblica assistenza Ente corpo volontari protezione civile Enna:

Cos'è il volontariato?
Non sono qui a scrivere tutto ciò che abbiamo fatto durante questa settimana, giorno dopo giorno, come se fosse una lista della spesa, voglio solo farvi capire attraverso le mie emozioni, che sono sicuramente diverse, ma allo stesso tempo simili a quelle dei miei compagni, cosa mi ha dato,f atto capire e quanto mi abbia fatto crescere questo Campo Scuola 2017.
Dico diverse emozioni perché ognuno ha un modo di vedere e di esprimere la situazione circostante in modo proprio, però allo stesso tempo simili perché ho rivisto me nei loro occhi, come la complicità che avevamoe tutti, il divertirsi quando si giocava a Beach Volley, quando c'erano i giochi  e le attività con Andrea e infine quando ballavamo tutti sulla sabbia prima di pranzo.
La rabbia che poi si trasformava in un "hanno ragione" quando Davide e Vito venivano a sequestrarci i telefonini per il troppo casino fatto in tenda prima di addormentarsi.
L'odio profondo per Simone, quando Alle 7.00 del mattino veniva a chiamarci, ovviamente urlando "buongiorno principesse" ma che pensandoci  i volontari devono essere sempre pronti e scattanti quando c'è l'emergenza.
Qui capiamo che nonostante le emozioni 'negative' dietro c'è sempre una svolta positiva.
Detto ciò noi siamo la protezione civile e a me personalmente questa esperienza mi ha cambiato tantissimo e la rifarei mille volte!
Grazie di tutto. (Maria, 15 anni)