"Anch'io sono la protezione civile", più di 300 ragazzi coinvolti nei campi scuola di Anpas Sicilia

Enna, 9 settembre 2016 (di Miriam Colaleo) - 9 campi scuola e più di 300 ragazzi dagli 11 ai 17 anni coinvolti, è questo il bilancio di quest’anno dei campi scuola “Anch’io sono la protezione civile” organizzati dalle pubbliche assistenze di Anpas Sicilia.

Secondo Aldo Melilli, responsabile di protezione civile di Anpas Sicilia, «sono stati momenti importanti di formazione per i giovani che hanno voluto intraprendere questo percorso. Tutti questi ragazzi sono il nostro futuro migliore.»
Nei campi scuola, che sono stati fatti tra Luglio e Agosto a Piazza Armerina (EN), Agira (EN), Saponara (ME), Paternò (CT), Prizzi (PA), Enna, San Giovanni Gemini (AG), Barcellona Pozzo di Gotto (ME) e Palermo, i partecipanti hanno potuto conoscere più da vicino il sistema di protezione civile, scoprendo con giochi di squadra e esercitazioni le buone pratiche di protezione civile, come comportarsi in caso di calamità naturale, il rispetto della natura e le prime basi di primo soccorso.
«Ogni anno il comitato regionale Anpas Sicilia aumenta i campi scuola di protezione civile rivolti ai ragazzi perché crediamo fermamente che sia un’esperienza importante per i giovani.», dichiara il presidente di Anpas Sicilia, Lorenzo Colaleo, «In queste settimane, i ragazzi comprendono davvero di far parte del sistema di protezione civile e quando tornano a casa, entusiasti dall’esperienza, si fanno portatori di buone pratiche anche in famiglia. I campi scuola di protezione civile sono un grande investimento per il futuro perché solo così potremo avere cittadini attivi».

Il ringraziamento di Anpas Sicilia anche alle centinaia di volontari che in questi mesi hanno lavorato per i campi scuola di protezione civile facendoli diventare veri momenti di formazione: il vostro impegno, nel montare le tende, cucinare, organizzare i giochi, ha permesso a tutti questi giovani di vivere un’esperienza magica.
Grazie per quello che fate e che farete anche in futuro per tutti quei giovani, che dopo i campi scuola, vorranno continuare questo viaggio di scoperta delle pubbliche assistenze Anpas.