Palermo, Anpas Sicilia al 64° raduno nazionale dei Bersaglieri

Palermo, 27 maggio 2016 (di Miriam Colaleo) - 200 volontari provenienti da dieci pubbliche assistenze siciliane per il 64° raduno nazionale dei bersaglieri che, dopo 58 anni, tornano a Palermo.

La manifestazione, che ha avuto inizio giorno 23 Maggio ricordando Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti della scorta uccisi dalla mafia a Capaci, terminerà domenica 29 Maggio con una sfilata per le vie della città.

I volontari di Anpas Sicilia sono impegnati già da martedì per il supporto logistico e sanitario e, nella giornata di Sabato, saranno presenti durante la dimostrazione di protezione civile.

Verrà, infatti, montata una tenda e ci sarà una prova di spegnimento incendio. Sempre nella giornata di sabato le squadre cinofile della pubblica assistenza di Barcellona Pozzo di Gotto faranno la simulazione di ricerca disperso.

"È una settimana particolarmente impegnativa per tutti noi, soprattutto perché coordinare i servizi, i volontari, gli spostamenti dalle altre città non è stato semplice", ha dichiarato Aldo Melilli, responsabile di protezione civile di Anpas Sicilia, "Ma siamo onorati di poter essere presenti al fianco dei bersaglieri in questo importante evento. Le pubbliche assistenze si sono dimostrate all'altezza del raduno e speriamo di poter continuare così."

Per il presidente di Anpas Sicilia, Lorenzo Colaleo: "Anpas Sicilia è una realtà sempre in crescita e questi momenti in cui tutti i volontari possono fare rete e operare insieme sono di fondamentale importanza. Ringrazio tutti i volontari che non si sono fatti scoraggiare dalle ore di viaggio e che hanno voluto partecipare alla manifestazione a Palermo, allo stesso modo ringrazio chi è rimasto nelle pubbliche assistenze per consentire il normale svolgimento dei servizi. Credo che questo sarà il modo in cui dovremo lavorare anche in futuro: come una grande famiglia."