Anpas Sicilia chiude l'edizione 2015 di "Anch'Io sono la Protezione civile"

di Miriam Colaleo 

Si chiude la lunga estate delle #scuoledanpas in Sicilia. Sono stati quattordici i campi scuola di protezione civile organizzati dal Comitato Regionale Anpas Sicilia, in particolare a Stromboli, Gela, Trapani, Niscemi, Paternò, Messina, Prizzi, Saponara, Agira, Noto, Castelbuono, San Giovanni Gemini, Enna e Palermo.

Il progetto "Anch'Io sono la Protezione Civile", finanziato dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, ha coinvolto centinaia di giovani tra i dodici e i diciassette anni, che hanno avuto la possibilità di sperimentare per una settimana la vita all'interno di un campo di emergenza e imparare nozioni basilari in materia di protezione civile, antincendio, legalità e primo soccorso sanitario.

IL RESPONSABILE DELLO SCOR ANPAS SICILIA ALDO MELILLI: “Abbiamo coinvolto nel corso dell’estate oltre 500 partecipanti e oltre 200 volontari hanno partecipato alle attività del campo scuola. Ritengo che sia stato un successo per la capacità di realizzare 14 campi. Da questa esperienza sono certo che verranno fuori nuovi gruppi giovani, quindi linfa per il futuro del movimento. Un plauso particolare va fatto a quei campi che hanno colto l'occasione per fare vera integrazione, coinvolgendo ospiti di case famiglia, migranti minori non accompagnati e/o minori in difficoltà”. Sul futuro: “Occorre sicuramente lavorare per avere un filo comune che il prossimo anno unisca i vari campi, dando seguito al desiderio forte di condivisione forte che ho raccolto visitando quasi tutti i campi”.

IL PRESIDENTE DI ANPAS SICILIA LORENZO COLALEO: “Voglio ringraziare di cuore i presidenti delle pubbliche assistenze siciliane che si sono concentrate nell’attività dei campi scuola. Da qualche anno ormai investiamo durante la stagione estiva sul nostro futuro, perché formare i giovani significa costruire una nuova società consapevole dei rischi e aperta al volontariato. Grazie ai volontari che hanno speso il loro tempo in questa importante attività”.

IL MESSAGGIO DI CALOGERO FOTI ALLE FAMIGLIE DEI PARTECIPANTI AI CAMPI SCUOLA